La rivoluzione non russa

C’è una grande notizia che, distratti dall’imbarazzo nostrano, stiamo sottovalutando, la Tunisia sta eleggendo la Costituente. Questo sì è un evento storico.

Hanno votato il 70% degli aventi diritto per eleggere 217 Padri Costituenti. Il successo del partito islamista moderato Ennahdha ha già messo in allarme tunisini laici e occidentali.

Tuttavia sembra prematuro fasciarsi la testa visto che il partito spauracchio ha raccolto 60 rappresentanti e quindi se di maggioranza si tratta è pur sempre relativa. Se vogliamo impedire che la Tunisia prenda la piega dell’Egitto dobbiamo avere fiducia nella maturità del popolo tunisino che si trova nel momento più pericoloso dell’evolzuione sociale: il post-rivoluzione.

Non sarà facile e di certo il pericolo islamista esiste, come esiste quello imperialista, i libri di storia esistono apposta per evitare errori antichi, per lo stesso motivo esiste Pinocchio. Speriamo che in Tunisa abbiano letto almeno uno dei due.

W Tunisia Libera!

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...