Il fidanzato della Luna

Gustavo Preti era un uomo in gamba, benché già sulla settantina, aveva una vera passione per la caccia al tartufo che gli consentiva di essere in gran forma nonostante l’età e gli acciacchi tipici dei reduci da vite inguardabili.
Se si esclude l’amore per il suo cane di nome Giovanni, un simpatico beagle con un fiuto leggendario per il tartufo bianco, Gustavo Preti non aveva mai amato nessuno, nemmeno sua madre, dicono i meglio informati. Continua a leggere Il fidanzato della Luna